Il 23 aprile partirà il Fotorally del Sud, un concorso fotografico itinerante in moto, con partenza da Pompei ed arrivo a Catania, dal Vesuvio all'Etna, che l’anno scorso ha totalizzato ben 130 iscritti. Quasi 1.500 chilometri in 5 giorni su tre diversi percorsi, uno completamente su asfalto, uno su di un tracciato in fuoristrada leggero ed uno, per i più” smanettoni”, su una traccia fuoristrada molto più impegnativa. Al via anche Gianclaudio Aiossa, reduce da un tour in Islanda (leggi qui). Parteciperà su Africa Twin fornita da Honda Italia, la stessa con cui farà anche la Gibraltar-Race a fine maggio. Il fotorally è aperto a tutte le moto da enduro, ma anche stradali e quad, in regola col codice della strada. Al seguito della carovana vi sono inoltre 2 jeep per l'emergenze mediche ed carro soccorso meccanico 4x4, munito di tutti gli attrezzi necessari per gli "stop" non previsti. Non è una gara a tempo: l’obiettivo è di rispettare i waypoint o meglio i "fotopoint" cioè i punti dove è obbligatorio fermarsi e scattare una foto a prova dell'avvenuto passaggio lungo l'itinerario previsto. Le tracce possono essere seguite con un comune navigatore satellitare. L’evento è creato ed organizzato da Ugo Filosa e dal suo staff: appassionato di due ruote ma soprattutto pilota di diverse Baja e Rally internazionali ai quali partecipa da quando aveva 16 anni, Filosa ha vinto 7 campionati italiani e 4 europei di Enduro. Oltre a correre, la sua esperienza lo spinge ad organizzare eventi su 2 ruote, e con la sua "Ugo Filosa School & Tour" insegna la guida in off-road agli appassionati.