Il soprannome arriva da… Valentino Rossi: su uno dei suoi tanti caschi celebrativi della stagione 2016, il pesarese si era immaginato un pesciolino inseguito dallo “squalo” Lorenzo. Un paragone che è subito piaciuto allo spagnolo, capace poi di correre una parte finale di stagione da vero predatore delle due ruote. PASSAGGIO ANNUNCIATO - Ironia della sorte, dopo aver lasciato HJC e un casco che nel 2015, a detta del maiorchino, si è “appannato” in uno dei momenti decisivi della stagione (il deludente 4° posto di Silverstone arrivò per “colpa” della visiera), Lorenzo ha firmato per un’azienda francese che da oltre 25 anni è nel settore delle due ruote: la Shark, appunto. GRANDE SQUADRA - Sembra quasi averlo fatto apposta, il buon Jorge, per consacrare ancora di più il soprannome che gli è stato affibbiato. Ormai è “lo squalo” in tutto e per tutto e indosserà il prodotto top di gamma, Race-R PRO. “Sono molto orgoglioso di affrontare le prossime stagioni con un Marchio così prestigioso – ha rivelato Lorenzo – sono certo che, insieme, formeremo una grande squadra”. Federico Porrozzi