Lanciati nella stagione 2014, i nuovi modelli YZ250F e YZ450F sono emersi nelle competizioni locali, nazionali e internazionali: dall’MXGP all’MX2 e negli USA, nella classe AMA 250 Pro Motocross. Le loro prestazioni vincenti hanno riconfermato Yamaha tra i leader del Motocross, e l'esperienza accumulata è stata fondamentale per incrementare le prestazioni dei modelli 2016. Nel 1955 Yamaha ha costruito YA-1, la sua prima moto in assoluto, una 125 a 2 tempi. Per celebrare il 60° Anniversario di Yamaha Motor, e per rendere omaggio a tutti i piloti leggendari che si sono imposti nelle competizioni con Yamaha, la YZ450F e la YZ250F saranno disponibili in una speciale livrea Yellow/Black con le grafiche “speedblock”.  Oltre alla livrea evocativa, la Limited Edition saranno equipaggiate con  scarico Akrapovic, coperchio frizione GYTR e paramani, e saranno anche dotate di Yamaha Power Tuner per rimappare la centralina in modo rapido e facile, anche sul circuito di gara. I due modelli saranno disponibili nella Concessionarie Ufficiali Yamaha a partire dal fine luglio, per la YZ450F e da fine agosto, per la YZ450F. YZ450F Nei due anni che hanno seguito la rivisitazione del 2014, in cui sono state cambiate tutte le caratteristiche più importanti di motore e ciclistica, la YZ450F ha consolidato il suo ruolo di riferimento della categoria. Con il cilindro inclinato all'indietro e l'innovativa testa a 4 valvole “rovesciata” con l'aspirazione frontale che ne ottimizza l'efficienza, YZ450F si è mostrata competitiva a tutti i livelli. La sua capacità di vincere da subito, insieme agli standard di affidabilità e durata tipici di Yamaha, hanno fatto di YZ450F la moto d'elezione per molti piloti che corrono a livello locale, nazionale e internazionale. Nella stagione dell'esordio nelle competizioni di YZ450F, Jeremy Van Horebeek ha conquistato il secondo posto assoluto in MXGP 2014, una conferma dello straordinario potenziale della moto. Nella prima parte della stagione 2015 Valentin Guillod ha dimostrato l'attitudine vincente della sua YZ250F nel Mondiale MX2, mentre Romain Febvre, esordiente in MXGP, si è già imposto vincendo diverse manches e il suo primo GP in Francia. Per il 2016 i tecnici Yamaha si sono dedicati a perfezionare e a mettere ulteriormente a punto la YZ450F, con l’obiettivo di mantenere il vantaggio competitivo. Nello stesso tempo, hanno lavorato per migliorare le prestazioni, il controllo, il feeling e la guidabilità, sviluppando modifiche a motore e ciclistica che portassero YZ450F a un livello ancora superiore. 4 gli obiettivi principali:
  • Ottenere un carattere dell'erogazione più progressivo e gestibile, per aumentare il controllo e la guidabilità senza rinunciare alla potenza
  • Migliorare la capacità di assorbimento delle irregolarità del terreno, aumentando controllo, trazione e feeling all'anteriore
  • Aumentare potenza frenante e controllo.
  • Rendere più rapide le partenze con il Launch Control System elettronico
Nuovo launch control system (LCS) Le gare si possono vincere o perdere nel breve tratto che va dalla partenza alla prima curva. Per offrire ai piloti Yamaha un vantaggio chiave in una situazione di grande pressione, YZ450F è dotata di un nuovo e sofisticato Launch Control System (LCS), per partenze più fluide e accelerazioni più rapide. Il sistema elettronico aumenta le prestazioni perché regola con precisione i giri del motore per ottimizzare l'erogazione. In questo modo LCS limita lo spin (perdita di aderenza) della ruota posteriore e anche la tendenza a impennare, quando si apre brutalmente il gas all'uscita del cancelletto, in prima e in seconda. A differenza di altri sistemi che si limitano a ritardare l'accensione, LCS è un sistema intelligente che monitorizza costantemente i dati della centralina e modifica l'erogazione per adattarsi alle diverse condizioni del circuito. Si attiva premendo il pulsante a sinistra sul manubrio, con motore al minimo, ed esalta le prestazioni di YZ450F alla partenza, permettendo al pilota di concentrarsi sul controllo della frizione e sul posizionamento della moto. Nuovo albero e camme e fasatura ottimizzata Il motore di YZ450F 2016 è caratterizzato dall’ottimizzazione dell’erogazione. Un risultato ottenuto con piccole ma ottimali modifiche che contribuiscono a migliorare l'efficienza della combustione, come il disegno dell'albero a camme e la fasatura valvole. Sulla testa a 4 valvole sono stati rivisti i profili delle camme di aspirazione e scarico, per ridurre leggermente il periodo di sovrapposizione. L'impiego di una camma di scarico con un'alzata superiore e la nuova molla della valvola di scarico riducono la resistenza, e ottimizzano il funzionamento nei regimi bassi e medi. Yamaha Power Tuner Disponibile in opzione, Yamaha Power Tuner permette di variare la mappatura del motore all'interno del circuito. Facile da usare, il dispositivo si collega direttamente alla moto, senza bisogno di un laptop. Per il 2016 il software è stato modificato con nuovi setting “factory” e altri setting consigliati, studiati per adattarsi alle modifiche del motore. Per cambi marcia più fluidi e per un feeling più preciso alla leva della frizione, la trasmissione del modello 2016 è stata perfezionata. Le modifiche comprendono un nuovo mozzetto frizione, e uno stopper della leva del cambio ridisegnato, con un carico della molla superiore del 20%. Due interventi che assicurano cambi marcia più rapidi e più efficienti, anche quando la trasmissione è sollecitata duramente. Freno anteriore a disco maggiorato, da 270 mm La possibilità di frenare più tardi pur mantenendo il controllo offre un grande vantaggio. Per questo motivo YZ450F 2016 è equipaggiata con un nuovo freno a disco anteriore maggiorato, da 270 mm, che offre anche una grande sensibilità. La pinza a 2 pistoncini adotta nuove pastiglie che, insieme al disco più largo, incrementano la forza frenante e aumentano il controllo. Nuovo setting delle sospensioni e offset forcella rivisto Per migliorare le prestazioni delle sospensioni, aumentare la trazione e il feeling all'anteriore, sono stati introdotti alcuni cambiamenti.. Le tarature in compressione ed estensione dell'evoluta forcella AOS (Aria-Olio-Separati) sono state riviste per assicurare il controllo nei salti e sulle whoop. Le modifiche sono completate dall'impiego di una nuova piastra di sterzo con un offset di 25 mm, 3 mm in più del modello precedente, per un buon bilanciamento tra maneggevolezza e stabilità. Cambia anche la sospensione posteriore, in cui sono state modificate le tarature in compressione per basse e alte velocità, per un bilanciamento ottimale con la nuova forcella e ottenere prestazioni di assorbimento superiori. Nuova anche la molla da 56 Nm, mentre la precedente era da 58 Nm. La sospensione posteriore lavora in sincronia con la forcella per un massimo feeling di guida. Design del telaio rivisto Il telaio 2016 beneficia di alcuni piccoli ma importanti cambiamenti. Per aumentare la rigidità laterale il fulcro del forcellone è di 12 mm più largo, e la sezione posteriore del telaio in alluminio è stata modificata nella parte inferiore per adattarla al nuovo design. Anche i supporti in acciaio del motore sono stati ridisegnati, e contribuiscono ad aumentare la rigidità del telaio. Per abbassare il baricentro e offrire una posizione di guida più libera, le pedane sono state ribassate di 5 mm. YZ250F Dopo la rivisitazione del 2014, la stampa di settore in Europa e negli USA ha eletto YZ250F tra le migliori moto della sua categoria.  In gara, Cooper Webb ha conquistato il titolo AMA 250 Supercross 2015, e nel 2014 Jeremy Martin ha trionfato nell'AMA 250 Pro Motocross. Grazie a questi risultati la nuova generazione di YZ250F ha ridato a Yamaha un ruolo importante tra i leader della classe 250 cc 4 tempi. Sul modello 2016, il team di sviluppo ha concentrato l'attenzione su quattro aree principali:
  • Migliorare il feeling a regimi medi e alti
  • Aumentare la gestibilità del motore
  • Incrementare le prestazioni delle sospensioni
  • Migliorare le prestazioni in frenata e il controllo.
  • Pistone e biella nuovi e più leggeri
Per ridurre il peso delle masse in moto alternato e aumentare risposta e accelerazione, YZ250 adotta un nuovo pistone “flat top”. Grazie al cielo del pistone più sottile e allo spinotto più corto, si risparmiano più di 18 g, mentre il nuovo design piatto del cielo pistone contribuisce ad aumentare l'efficienza della combustione per una spinta superiore e prestazioni eccellenti al limite del contagiri, e oltre. Per migliorare l'affidabilità, il nuovo pistone presenta nervature supplementari nella parte inferiore, e il getto di raffreddamento ridisegnato contribuisce a ridurre la temperatura d'esercizio del pistone di circa 10° rispetto al modello precedente, per un funzionamento più stabile e prestazioni elevate e costanti. Design di albero motore e bilanciere ottimizzato Per ottenere un'erogazione di coppia più lineare il modello 2016 adotta un contralbero di bilanciamento addizionale e un bilanciere ridisegnato. Il nuovo design migliora il bilanciamento del motore, in un arco di erogazione molto ampio. Il nuovo design promette di ridurre anche le vibrazioni, e consente di incrementare le prestazioni e il comfort. Nuova anche la centralina ECU con mappature riviste. Frizione e trasmissione perfezionate. Come YZ450F 2016, anche YZ250F ha un nuovo mozzetto frizione con una superficie più liscia, per un'azione più precisa e accurata, e adotta anche un nuovo stopper della leva cambio, con una molla più resistente del 20% e un profilo ottimizzato del bilanciere. Nuovi setting per le sospensioni. Sul modello 2016 sono state riviste le tarature delle sospensioni anteriore e posteriore, selezionate con cura seguendo i consigli dei piloti ufficiali. In particolare, i nuovi setting sono stati sviluppati per migliorare la maneggevolezza e la qualità della guida, eliminando gli scatti improvvisi e l'eccessiva escursione. Freno a disco anteriore maggiorato da 270 mm. YZ250F nel 2016 adotta un nuovo freno anteriore, maggiorato a 270 mm, e nuove pastiglie. Il nuovo impianto vuol permettere al pilota di frenare più tardi, con una sensibilità e un feedback superiori. YZ450F -  Caratteristiche principali
  • Motore da 450cc, 4 valvole, DOHC, raffreddato a liquido
  • Aspirazione frontale, iniezione elettronica, cilindro inclinato all'indietro e scarico  collocato nella parte posteriore
  • Lubrificazione a carter umido
  • Marmitta sistema di scarico progettata per centralizzare le masse
  • Telaio a doppio trave in alluminio
  • Forcella a steli rovesciati AOS (Aria-Olio-Separati)
  • Sospensione posteriore Monocross
  • Electronic launch control system (LCS)
  • Nuovo albero a camme e fasatura ottimizzata
  • Frizione e cambio perfezionati
  • Freno a disco anteriore maggiorato da 270 mm
  • Nuove tarature forcella e offset rivisto
  • Design del telaio perfezionato
  • Power Tuner in opzione con setting rivisti
YZ250F - Caratteristiche tecniche principali.
  • Motore da 250 cc, 4 valvole,  DOHC, raffreddato a liquido
  • Aspirazione frontale, iniezione elettronica, cilindro inclinato all'indietro e scarico  collocato nella parte posteriore
  • Lubrificazione a carter umido
  • Marmitta progettata per centralizzare le masse
  • Telaio a doppio trave in alluminio
  • Forcella a steli rovesciati AOS (Aria-Olio-Separati)
  • Sospensione posteriore Monocross
  • Nuovo pistone alleggerito
  • Biella hi-tech
  • Design di albero motore e bilanciere ottimizzati
  • Nuova mappatura centralina
  • Freno a disco maggiorato da 270 mm
  • Trasmissione e frizione perfezionate
  • Setting sospensioni migliorati