Il Ducati Monster svela la sua anima sportiva nella nuove versioni Stripe

Livrea rossa e doppia striscia laterale su parafango, serbatoio coprisella e ancora rosso il telaio in contrasto con i cerchi in total black. Cupolino rosso dotato di plexigas, cartelle copricinghia in fibra di carbonio e portatarga alto in alluminio ricavato dal pieno completano l'accattivante creatura made in Borgo Panigale. E' il nuovo Monster Stripe, la declinazione racing del Ducati Monster, proposta nelle due cilindrate 821 e 1200 S. La versione più prestante, il Monster Stripe 1200 S, mette poi sul piatto ancora di più: il motore testastretta 11° DS da 1198 cm3 che regala una potenza massima di 145 cv a 8.750 giri/minuto, un telaio a traliccio attaccato alle teste e il forcellone monobraccio. Ohlins firma la forcella da 48 mm e l'ammortizzatore regolabile mentre per l'impianto frenate il nome è Brembo. Il Monster 1200 S Stripe si contraddistingue poi per la strumentazione TFT,  i Riding Mode, il Ducati Safety Pack (per variare l'ABS su tre livelli e il DTC su otto livelli). Tra le altre peculiarità la sella regolabile in altezza, per accogliere al meglio tutti i piloti, i cerchi a 3 razze ad Y, gli indicatori di direzione a LED e il parafango anteriore in fibra di carbonio. Il Monster 821 Stripe è invece equipaggiato con un propulsore Testastretta 11° da 821 cm³ con una potenza massima di 112 cv a 9.250 giri/minuto. Il telaio è sempre a traliccio attaccato alla teste mentre le sospensioni sono marchiate Kayaba per la forcella (regolabile) e Sachs per l'ammortizzatore. Un forcellone bibraccio più corto di quello del 1200 S, assicura agilità e piacere di guida. Strumentazione LCD, Riding Mode e Safety Pack sono le altre caratteristiche del modello. I due Monster più sportivi sono già approdati presso i Ducati Store. Ma quanto costano? Il Monster 821 Stripe si porta a casa con 11.340 Euro f.c. Per il 1200 S ci vogliono invece 16.990 Euro f.c. Giulia Cassinelli   [gallery ids="22754,22755"]