Oggi, presso il Data Center di Aruba ad Arezzo, è stata finalmente presentata la nuova squadra che parteciperà, portando i colori della Casa di Borgo Panigale, al Campionato Mondiale Superbike 2015. L'Aruba.it Racing - Ducati Superbike Team, unica squadra ufficiale di Ducati Corse al WSBK, nasce grazie all'accordo triennale con Aruba (società italiana leader nei servizi di web hosting e cloud).
Lo stesso Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor-Holding, sembra molto soddisfatto della partnership:
“Siamo particolarmente soddisfatti dell'accordo con Aruba, anche perché entrambe le aziende condividono una significativa serie di valori, che vanno dall'avanguardia tecnologica nei rispettivi settori di riferimento, alla capacità di offrire l'eccellenza del made in Italy, operando con passione e competenza per garantire soddisfazione ai propri utenti e clienti in tutto il mondo. Ducati ha appena chiuso un ottimo 2014 in cui abbiamo fatto registrare un nuovo record di vendite, consegnando ai clienti 45.100 moto, il 2% in più rispetto al 2013... Il Campionato Mondiale Superbike è molto importante per Ducati e per la nostra storia: abbiamo vinto 14 titoli piloti e 17 titoli per costruttori e vogliamo assolutamente tornare a vincere con la Panigale. La partnership triennale con Aruba è la piattaforma ideale per proseguire con questo impegno e tornare ad essere protagonisti nel campionato.
Desidero chiudere con un ringraziamento personale a Stefano Cecconi e dare il benvenuto ad Aruba tra i nostri partner più importanti. Auguro “in bocca al lupo” ai nostri piloti Chaz e Davide e a tutto l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team”.
In occasione dell'evento sono stati illustrati i programmi e le novità tecniche che caratterizzeranno la nuova stagione di gare 2015. I due piloti della squadra, il britannico Chaz Davies e l'italianissimo Davide Giugliano, hanno poi finalmente svelato la nuova livrea con cui scenderà in pista la Panigale R ufficiale. Una moto tutta riveduta e migliorata dalla squadra dei tecnici del reparto racing per una SBK che quest'anno ha visto l'introduzione di nuove norme per portare le moto più vicine a quelle di serie. Così ha commentato le novità 2015 Ernesto Marinelli, Direttore Progetto Superbike Ducati Corse: 
“La Panigale R Superbike 2015 è una versione evoluta rispetto a quella del 2014. Ci siamo adeguati al nuovo regolamento tecnico e, oltre alle normali evoluzioni di sospensioni, impianto frenante e ciclistica, le tre aree di maggior intervento sono state la nuova elettronica,  il motore e il nuovo impianto di scarico, nato dalla collaborazione con Akrapovič. L’elettronica è stata completamente rivista, anche perché è stato introdotto dal regolamento un “price cap” di 8.000 Euro. Sono cambiati molti componenti, in particolare i sensori compresa la piattaforma inerziale (IMU) che ora sono in comune con la moto di produzione, ed è nuova la centralina Magneti Marelli MLE, il cui costo è meno di un terzo di quella della passata stagione. Nonostante la significativa differenza nel prezzo siamo però riusciti a mantenere praticamente le stesse strategie di gestione e ad aggiornarle con nuove tarature. Il motore è meno elaborato e più vicino al propulsore di serie della nuova Panigale R, del quale per effetto del nuovo regolamento utilizza  gli stessi pistoni”.
Molto entusiasti della nuova Superbike e dell'esito dei test invernali appena conclusi anche Chavez e Giugliano, che non vedono l'ora di iniziare la "battaglia" vera e propria che avrà inizio il 22 Febbraio sul circuito di Phillip Island in Australia.
Giulia Cassinelli
[gallery ids="17361,17360,17359"]