La rinascita di Bultaco, storico Marchio spagnolo specializzato nelle moto da off-road e trial, passa attraverso le moto elettriche. La Casa ha infatti allestito una piccola gamma , due sono i modelli, che segneranno il ritorno nel mondo dei produttori moto. Si tratta della Rapitan e Rapitan Sport. Ma intanto, aspettando le prossime uscite, il Brand dal pollice in su gioca un asso nella manica. Non è una bici né tantomeno una moto, o meglio, la Bultaco Brinco è tutte e due. Guardare avanti sempre perché il futuro va in una certa direzione senza voler stravolgere però quello che è stato, questo l'intento. Innovazione e tecnologia per un debutto eco friendly grazie all'elettrico, ma anche attenzione per il glorioso passato del Marchio: Brinco era infatti il nome di una moto di piccola cilindrata commercializzata da Bultaco negli anni d'oro. Bella e moderna strizza l'occhio agli amanti del fuoristrada più ambientalisti. Il motore elettrico ha una potenza nominale di 2 kW e 3 kW di picco. Ubicato nella ruota posteriore offre una coppia generosa di 60 Nm e vanta la possibilità di tre combinazioni tra pedalata e assistenza del propulsore: Eco, Urban e Sport. La velocità massima (in modalità Sport) è di 60 km/h ma questo penalizza un po' l'autonomia (30 km) che però tocca i 100 km con la mappatura Eco. Il peso è abbastanza limitato: 33 kg compresa la batteria agli ioni di litio da 1 kWh estraibile e portatile. Il telaio è in alluminio; all'anteriore troviamo la forcella rovesciata con un'escursione di 200 mm e freni a disco flottante con 4 pistoncini, il cambio è a 9 velocità. Un'altro fiore all'occhiello della moto-bici è la connettività: grazie al bluetooth è possibile avere a portata di smatphone utililissime informazioni. Ulteriore comodità tecnologica è l'avviamento keyless. Tutto questo concentrato di innovazione e tecnica ha però un prezzo ed è pure un po' salato: 4.800 Euro per aggiudicarsi il veicolo che uscirà tra l'altro in edizione limitata, solo 175 esemplari.   Giulia Cassinelli