La famiglia Ducati si è riunita, e non manca proprio nessuno: da Dovizioso a Iannone, da Giugliano a Crutchlow, convalescente dopo l'intervento ad entrambi gli avambracci subito pochi giorni fa. E poi l'ing. Dall'Igna, Paolo Ciabatti, l'icona-Ducati Troy Bayliss, Carlos Checa e, naturalmente, il padrone di Casa, Claudio Domenicali. Il successo del WDW2014 sembra destinato a superare le aspettative: la kermesse di pubblico, moto, sport e spettacolo che, ogni due anni chiama a raccolta il popolo “ducatista” proveniente da ogni parte del mondo. In programma al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli”  fino a domenica 20 luglio nel suo secondo giorno di apertura promette di confermare presenze ed affluenza. Se la scorsa edizione le presenze, articolate su quattro giornate, furono circa 65.000, quest’anno, nonostante le giornate previste siano solamente tre, la cifra potrebbe essere molto vicina a quella del 2012. In realtà, già dalla quantità incredibile di moto Ducati parcheggiate giovedì sera davanti ai locali della Riviera che, autonomamente e spontaneamente, hanno voluto dare il benvenuto alla pacifica invasione del popolo ducatista, è facile prevedere che questa ottava edizione WDW farà registrare numeri importanti e significativi. Un pubblico eterogeneo e proveniente da ogni parte del mondo. Stando alla prevendita e volendo fare una statistica, il 60% delle presenze è sicuramente italiano, ma è il restante 40% a confermare il potere e l’appeal del marchio Ducati in tutto il mondo. I “ducatisti” arrivano dagli USA, Europa, Giappone, Australia, Russia, India, ma anche da Brasile, Cina, Malesia, o addirittura Nuova Zelanda, Ecuador, Gabon o Nepal. Tutti appassionati e uniti dal “rosso” comune denominatore di passione desmodromica che, in un evento come questo, trova la sua massima espressione. Merita una segnalazione speciale il ‘grande viaggiatore’ di questa edizione, il brasiliano Guga Dias che è partito con la sua Multistrada 1.200 dal Brasile e, dopo aver percorso circa 13.200 Km e attraversato due continenti, venerdì mattina ha fatto il suo ingresso trionfale in circuito in sella alla sua moto, pronto ad unirsi alle migliaia di appassionati  per vivere in prima persona la grande festa del WDW2014. Componente fondamentale dello spirito ducatista sono i 125 Desmo Owners Club (su un totale di 200 sodalizi ufficiali presenti in tutto il mondo) presenti al WDW2014. Un vero e proprio record di presenze e partecipazione che vede arrivare da 26 paesi diversi ben 3.627 membri di DOC (nel 2012 furono 3.029; 2.980 nel 2010), che hanno acquistato un biglietto e, nella maggior parte dei casi in sella alla loro moto, sono arrivati a Misano. Ulteriore conferma di quanto lo spirito e l’orgoglio di appartenenza a questo glorioso marchio faccia ancora la differenza. Il ricco e intenso programma di attività ed eventi che caratterizza questa ottava edizione ha subito accolto il popolo ducatista, con i road test del nuovo Monster 821, le prove in pista, e le tantissime iniziative ed eventi destinati al grande pubblico di questa unica e originale kermesse. Tantissime le attività, show, spettacoli, gare e intrattenimenti di vario tipo che il WDW2014 offre ai visitatori: moto storiche, stuntmen show, dragster, esibizioni in pista dei piloti Ducati, ma anche tanto spettacolo e divertimento, come promette la serata di sabato quando, a partire dalle ore 22.00, una grande festa concluderà la notte più “rossa” in assoluto del WDW2014, animando il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” e tutti i ducatisti presenti all’evento.