È cominciato tutto con Zeus, elettrica realizzata con grande uso di alluminio, nelle due versioni bobber e café racer, da 60mila dollari ciascuna. È proseguita con Hera, lussuosa e con la prima power unit “V8” ad alimentazione alternativa per moto mai realizzata.

ADESSO ARRIVA ANCHE HADESCurtiss Motorcycles riempie l’Olimpo con la sua nuova due ruote green, anch’essa come le colleghe attesa in produzione per il 2020. E il primo elemento che salta agli occhi è il design. Perché Curtiss ricorda nelle forme una pistola.

I COMPONENTI - Provate a dare un’occhiata più attenta. La sella sembra il martello, il punto di ancoraggio del forcellone ricorda il cilindro, la canna può essere rintracciata nel telaio e il propulsore elettrico rimanda alla forma di un proiettile. Il tutto è frutto della mente di JT Nesbitt, ex designer della Confederate Motor Company, l’azienda dalle cui ceneri è in seguito sorta Curtiss.

LE PRESTAZIONI E IL COSTO - Ancora nulla di ufficiale, ma pare che Hades possa vantare più potenza rispetto a “papà” Zeus. Risulta abbia infatti una batteria elettrica da 16,8 kWh, capace di erogare 217 CV e 199 Nm di coppia. Prezzo alto come Zeus ed Hera, anzi, di più: si parla infatti di almeno 75000 dollari.