Migliaia di appassionati si sono dati appuntamento sulle tribune e nel paddock dell’Autodromo di Varano per ammirare e fotografare lo spettacolo offerto dalle 751 moto schierate e suddivise in 19 batterie.

Il sabato l’attenzione è stata catturata anche dall’arrivo dei campioni del mondo Freddie Spencer, Giacomo Agostini e Manuel Poggiali i quali si sono sottoposti all’assalto dei fans prima di indossare casco e tuta e affrontare la pista in sella rispettivamente alla Honda e la Yamaha. La giornata ha visto anche la sfilata di MV Agusta in ricordo anche di Ubaldo Elli e quella delle Motobi a ricordo di Primo Zanzani. IApprezzata anche l’iniziativa 100x50 con un centinaio di "cinquantini" sempre pronti a sfilare e divertirsi in pista. Nel tardo pomeriggio è stata poi la volta degli aerei storici della Hag che hanno a più riprese sorvolato l’autodromo.

GRAN FINALE - La domenica ha regalato ancora emozioni dalla pista e dal cielo. In mattinata, mentre in pista si alternavano i protagonisti delle 19 batterie, in cielo gli aerei storici hanno deliziato il numerosissimo pubblico con passaggi mozzafiato a bassa quota. Protagonisti sono stati un CESSNA Bird Dog del 1961 (replica dell’aereo impegnato nelle ricognizioni in Vietnam) un Jodel D 120 del 1963, un Falco FL 8 del 1962 ed un CAP 1.0 I Bals del 1965).

Tornando in pista, concluse le batterie è stata la volta della sfilata di moto Cagiva seguito poi dalla spettacolare ed originale sfida tra le “Eterne rivali”  (Harley Davidson-Indian, Vespa-Lambretta, BMW-Honda, Automoto Triciclo-Triciclo Perfecta) organizzata dal CMEF. Nel paddock l’attenzione è stata catturata ancora dai grandi campioni di ieri Agostini, Spencer, Poggiali ai quali si è unito Loris Capirossi.

Per gli amanti invece del mezzo storico tanta attenzione e ammirazione è stata posta verso le due moto più vintage: una Perfecta Turismo 310 ed una Automoto Tricycle 300 entrambe del 1898. La manifestazione motoristica organizzata dall’Automotoclub Storico Italiano si è conclusa come da tradizione, alle 13.45 con la Grande Parata dei campioni con in pista 40 titolo mondiali suddivisi tra gli 8 Campioni del Mondo presenti.

“Sono felice di essere qui", ha detto Loris Capirossi. "È bello constatare la grande passione  di tutti quanti, anche delle persone che lavorano tanto su queste moto. La peculiarità di questo motoraduno è che ci sono giovanissimi e meno giovani che si riuniscono per vedere le moto in pista, per sentire il profumo della benzina e per divertirsi. Conosco la pista di Varano ma non ci ho mai corso nella mia lunga carriera; fare qualche giro in pista oggi mi riempie di gioia. Risalire in sella alla Ducati, proprio quella con cui ho vinto parecchie gare, mi ha emozionato”.