Non solo i motori, anche per gli impianti frenanti il futuro potrebbe avere un "risvolto" elettrico. Non è un mistero che Brembo, colosso mondiale del settore, stia lavorando da tempo in questa direzione, soprattutto nel campo automobilistico. Ma non passerà molto, che anche le due ruote verranno raggiunte dall'ennesimo rivoluzionario cambiamento.

IBRIDO - Perché sarebbe importante l'introduzione di una tecnologia simile sulle moto? Soprattutto per la riduzone dei pesi. In vista di un futuro "ibrido" per i motori, una nuova distribuzione delle masse sarà vitale nei progetti moto del futuro.

F1 - Gli studi di frenata elettrica di Brembo sono partiti nel 2001 e dal 2014 vengono sviluppati dei sistemi innovativi nella Formula1 che vanno in quella direzione. Come funzionerà quando sarà definitiva? Un potenziometro gestirà la frenata in maniera elettronica in modo da applicare una pressione perfettamente modulata sui dischi. Saranno ridotti gli attriti e i surriscaldamenti. L'introduzione della frenata elettronica sulle moto è ancora lontana, ma arriverà, magari insieme alle prime moto ibride prodotte in serie. Il futuro ci attende.