Michael "Woolie" Woolaway ci ha abituato bene con le sue creazioni. Lo scorso anno guidò durante la Pikes Peak International Hill Climb una Ducati Hypermotard SP, equipaggiata con un motore della Ducati 1198.

IS BACK - Woolie è tornato e anche quest'anno parteciperà alla gara. Stavolta però lo farà con Beastie, una special che parte dal telaio di una Ducati Streetfighter 1098, di cui conserva anche targa e sella. I cerchi sono in fibra di carbonio BST, le sospensioni Öhlins. Le pinze sono della Brembo ma i dischi di BrakeTech. Il motore ha un cambio a rapporti corti Nova, mentre lo scarico è della SC-Project.

DUCATI - Woolie ha utilizzato anche alcune parti di una 1098R con specifiche da Superbike e lo sterzo di una 999: "L'anno scorso mi sono sbagliato perché non mi rendevo conto di quanto fosse stretto il percorso della Pikes Peak - ha detto ad Asphalt & Rubber - L'obiettivo di quest'anno è stato quello di costruire una moto pìù leggera, ma omoda da guidare e che girasse bene nelle curve strette".

NUMERI - Beastie è più bassa rispetto a una classica Streetfighter 1098 e presenta un forcellone regolabile. Alla ruote sprigiona una potenza di 180 CV. Non male. Beastie ha tutti i numeri per dire la sua alla Pikes Peak.