Sappiamo già che qualcuno storcerà la bocca, ma la moto volante sta arrivando! In realtà la cosa non è così immediata, ma c'è già chi ci sta già lavorando. Si tratta della start up americana Rosa Motor Company che ha ideato Kirby, la prima hoverbike. 

RACCOLTA FONDI - Ovviamente si tratta di un progetto, nemmeno di un prototipo. Anzi per raccogliere fondi e costruirne uno funzionante, la Rosa Motor Company ha deciso di aprire una campagna di finanziamento collettivo su Kickstarter, sito americano che ha permesso l'avvio di diversi progetti imprenditoriali.

COME FUNZIONA - Kirby sarà dotata di un motore completamente elettrico, con prestazioni addirittura superiori a quelle di una moto da 1.000 cc. Mentre la vera rivoluzione riguarda un particolare sistema di sospensioni idrauliche capaci di far rientrare le ruote all'interno della moto nel momento in cui si sceglie la modalità hover. Come fa la moto a restare sollevata? La Rosa Motor Company, pur non svelando il segreto, ha fatto trapelare che ci sarà un altro piccolo sistema di motori potentissimo che sorreggerà il mezzo. Per farvi capire il concetto è un po' quello che permette ai jet di decollare dalla pista una volta in velocità.

QUALI CODICI - Non si tratta del primo progetto di moto volante della Rosa Motor Company. Nel 2017 aveva visto la luce il prototipo (molto semplice) denominato Beatrice, utile a far comprendere i concetti che si stanno sviluppando. Con Kirby il salto di qualità sarebbe notevole. Se un prototipo simile dovesse mai entrare in produzione, sarà interessante capire, Paese per Paese, a quali regole e legislazioni si dovrà far riferimento: brevetto per pilota? Patente speciale? Senza contare che bisognerà capire a quale codice di comportamento il mezzo dovrà far riferimento: stradale o aereo? Intanto aspettiamo il prototipo (se mai arriverà) e poi ci penseremo.