Era il 1973 quando tra i sogni proibiti degli italiani “a due ruote” c’era la mitica Suzuki 750 GT, modello inizialmente nato per il solo utilizzo stradale, che in breve divenne una micidiale belva da corsa sotto le cure dell’importatore SAIAD. La base era la stessa, un potente 3 cilindri a due tempi da 750 cc, ma grazie ad una potenza maggiorata, a diversi miglioramenti alla ciclistica e (soprattutto) ad un risparmio di peso pari a 40 kg rispetto al modello originale, riuscì a sbaragliare tutti nella gara d'esordio sul circuito romano di Vallelunga. Da qui il nome di questa special edition: Suzuki 750 GT Vallelunga.

OGGI, IL DESIGNER OBERDAN BEZZI prova ad attualizzare il concetto elaborando l’idea di una moderna Suzuki SV 650 con look da endurance e modifiche nell’ottica delle tipica filosofia “seventies” che animava la GT 750 VALLELUNGA. Il risultato lo potete vedere nella foto in alto.

UNA SPORTIVA DAL LOOK RÉTRO, potente il giusto - l’ottimo 2 cilindri della SV, opportunamente rivisto, ha sicuramente ancora tanto da dire - e allo stesso tempo facilmente sfruttabile anche su strada e godibile sui percorsi di tutti i giorni. Forse, anzi sicuramente, non ci si staccherebbe il tempo sul giro a Vallelunga ma in quanto a fascino... ok, de gustibus. Però che sventola!