BMW S 1000 R – 14.150 euro

 

Ormai prossima al pensionamento, la S 1000 R è un’ottima supernaked. È sempre stata l’antagonista numero uno della Tuono, proponendosi come una moto leggermente più delicata e amichevole. Abbiamo detto “leggermente” non a caso: motore e telaio sono figli della supersportiva RR, ai quali però BMW ha sapientemente aggiunto una posizione di guida eretta e delle sospensioni un pelo più morbide. Il motore dal 2017 è Euro4 ma ha guadagnato 5 cv in più (165 a 11.000 giri) ed è accoppiato a un pacchetto elettronico molto completo e comprensivo di controllo di trazione, ABS Pro, Riding Modes e sospensioni semi-attive (tutto offerto optional). Un vero pezzo da 90, che pesa la bellezza di 205 kg con il 90% di benzina.

Ducati Monster 1200 S – 16.990 euro

 

Giovedì 13 giugno Ducati toglierà i veli alla sua nuova, mostruosa creatura (pare essere una nuda su base V4), ma fino ad allora la naked più sportiva di Borgo Panigale è la Monster 1200 S. Il nome Monster è una vera icona per l’azienda bolognese e l’ultima S possiede tutte le caratteristiche per essere la più sportiva di sempre. Motore bicilindrico a L con distribuzione desmodromica, 1.198 cc raffreddati a liquido che esprimono 147 cv a 9.250 giri e 124 Nm. Tutto racchiuso nel classico traliccio in acciaio, che in questo caso ha quote ciclistiche stabili (l’interasse è di 1.485 mm). Le sospensioni sono delle raffinate Ohlins, il peso invece si attesta sui 213 kg in ordine di marcia.