Dopo la revoca della sentenza di fallimento da parte della Corte d'Appello di Ancona, Benelli sembra essere ripartita in sesta. A EICMA 2016 è iniziato il rilancio del marchio con modelli di piccola e media cilindrata ma la Casa italo-cinese sta lavorando anche a qualcosa di grosso, molto grosso, ovvero una super touring che probabilmente sarà equipaggiata con l'evoluzione del tricilindrico in linea di 1130 cm3 su cui, in passato, Benelli aveva basato buona parte della sua gamma. 

BMW STYLE MA... - Osservando dei brevetti di design della Benelli si può capire come sarà la nuova gran turismo, che, sirene e lampeggianti a parte, somiglia molto alla BMW K 1600 GT. Secondo indiscrezioni, il design definitivo avrà forme abbastanza diverse da quello dei bozzetti, che però “spiegano” abbastanza la meccanica. Sembra che il telaio sarà in tubi d'acciaio (i travi in alluminio che si vedono nei disegni dovrebbero essere delle cover), all'avantreno non ci sarà il sistema Telelever ma una forcella a steli rovesciati (abbianta a pinze freno ad attacco radiale) e un manubrio stile moto da cross. Il forcellone e la strumentazione somigliano molto a quelli dell'ammiraglia tedesca ma, come scritto, potrebbero non essere definitivi.

MOLTO ORIGINALE… POCO ORIGINALE - A EICMA Benelli ha mostrato i due lati della medaglia. Da una parte la Leoncino, caratterizzata da un design equilibrato, azzeccato e soprattutto originale. La Leoncino ci era piaciuta lo scorso anno, in versione concept, e ci è piaciuta oggi, in versione di serie. Dall'altra parte c'è la TRK 502, che oggettivamente si ispira alle forme della Ducati Multistrada, soprattutto nella parte anteriore. Il design della TRK 502 “funziona” però non può essere definito originale come quello della Leoncino. 

QUALE FILOSOFIA AZIENDALE? - Il rilancio della Benelli parte da questi due modelli (Leoncino e TRK 502), che “raccontano” due storie diverse. Il Gruppo italo-cinese potrebbe scegliere la strada (più rischiosa) di sviluppare un proprio design, oppure una strada più conservativa, dove si rinuncia all'originalità avendo la certezza di costruire qualcosa che piace. Per avere delle risposte bisognerà attendere l'EICMA 2017, dove potrebbero arrivare anche delle bicilindriche 750 e delle tricilindriche 900...