Il sistema multidirezionale di protezione dagli impatti (MIPS), è una tecnologia che consente al casco di scivolare rispetto alla testa, aggiungendo una maggiore protezione contro la violenza rotatoria al cervello causata da impatti angolati. 

QUANDO LA MIPS Protection lanciò il prodotto anni fa, lo fece inizialmente solo per caschi da equitazione. Con il tempo l'azienda ha deciso di non limitare l'utilizzo del prodotto al solo ambito sportivo. Si è deciso così di implementare la tecnologia MIPS per qualsiasi tipo di casco, da quelli per le bici a quelli per le moto, passando per quelli da sci. 

LO STRATO ESTERNO di un casco MIPS è realizzato con lo stesso materiale di un casco tradizionale. È collegato tramite un sistema di attacco elastometrico a uno strato interno a basso attrito, che è quello che poggia sulla testa del centauro. In caso di incidente, il guscio esterno di un casco MIPS assorbe l'impatto lineare, mentre lo strato interno ruota fino a 5 mm, assorbendo l'impatto rotazionale. Questa piccola rotazione del rivestimento rispetto al guscio si traduce in una significativa riduzione dell’impatto sul cervello, che diminuisce la probabilità di commozione e altre lesioni cerebrali. 

UN'INNOVAZIONE, quella della Mips che può dunque rivelarsi particolarmente utile per la prevenzione di infortuni e di possibili danni derivanti dagli impatti. Si inquadra in tal senso anche l'attività di promozione della MIPS Protection con l'obiettivo di sensibilizzare un mercato, potenzialmente, amplissimo, all'utilizzo di una tecnologia salva vita per gli appassionati delle due ruote.