La Scout Bobber è una cruiser che concede spazio alle cromature solo su alcuni particolari dei cilindri, ed è sicuramente fra le migliori interpreti della Casa americana Indian. Ora HP Corse ha inserito nella propria gamma due scarichi dedicati proprio a questa moto.

I MODELLI - V-2 BY HP Corse è proposto in colore nero nella versione doppia sovrapposta. Linee pulite, senza rivetti e con un bocchettone di uscita in alluminio ricavato dal pieno. Reinterpreta la parte posteriore della moto conferendo alla “Bobber” un carattere aggressivo e originale.

Hydroform Black è proposto sempre in versione doppia sovrapposta, ed è stato studiato per incontrare con le sue forme le linee della Scout made in USA.

EMOZIONI E PRESTAZIONI - Inciso al laser, il logo HP Corse è stato appositamente reinterpretato su questi due scarichi per renderlo più vicino allo spirito della frontiera.

“Il motore con entrambi i modelli di scarico, si esalta a tutti i regimi”, dicono in HP Corse, “mentre il sound, caratteristica importantissima e irrinunciabile per chi sceglie questo tipo di moto, assume un tono ancora più profondo ed emozionante”.

LA STORIA – La Indian fu fondata nel 1901 da George M. Hendee e Carl Oscar Hedström, entrambi appassionati ciclisti, che studiarono e progettarono il loro primo modello dotando un telaio ciclistico di un propulsore monocilindrico che erogava 1 cavallo e 75.

I primi esemplari venduti risalgono al 1901 facendone quindi la più antica casa motociclistica americana. Tra l'altro nel 1902 con una Indian Hedstrom conseguì il record di velocità mondiale a 56 mph.

L’epopea continua ancora oggi e le moto Indian sono l’espressione di uno dei miti americani più duraturi.