Presentata al Salone di Londra del 1987, la Honda RC-30 era una moto da corsa omologata per la circolazione stradale. La sua vita sportiva è stata breve: dominò le prime edizioni del Mondiale Superbike con l’americano Fred Merkel, nel 1988 e 1989, ma poi dovette cedere lo scettro alla Ducati. La RC-30 vinse però anche il Mondiale F1, il Bol d’Or, il Tourist Trophy e la 8 Ore di Suzuka e oggi è una moto molto ricercata.

IL CASCO DESIGN RC-30 - Per festeggiare il trentesimo anniversario della nascita di Honda RC-30, Arai ha realizzato il nuovo modello RX-7V, ufficializzato da Honda Motor Japan. La livrea è su base bianca a strisce blu e rosse, con dettaglio V4 ed un alloro commemorativo del trentennale sulla nuca.  Il modello RX-7V RC-30 è fornito con un imballo personalizzato Honda con i medesimi colori originali del casco ed una speciale sacca portacasco riportante il marchio RC-30.

RX-7V, rappresenta la massima espressione del know-how, della tecnologia e dell’esperienza acquisiti da Arai nella costruzione di caschi. Grazie a una calotta completamente riprogettata in Peripheral Belted Structural Net Composite (PB-SNC2), al rivoluzionario Sistema Visiera VAS (Variable Axis System) ed al fatto di aver reso la zona delle tempie ancora più liscia e resistente, RX-7V si impone come nuovo riferimento tra i caschi Top di Gamma.

Nuovi interni in tessuto antibatterico ed anallergico, ancora più confortevoli.?I profili delle prese aria, già precedentemente ai vertici della categoria, oggi sono completamente ridisegnati e l'ulteriore miglioramento al sistema di ventilazione, ora più silenzioso, consente l'uso del casco anche in ambito turistico.

Grazie alla forma della calotta, che rispetta lo Standard R75 Shape, i tecnici Arai, sono riusciti a migliorare la capacità del casco di scivolare e rimbalzare su eventuali ostacoli, ottenendo ottime performance di assorbimento non solo in sede di test, ma anche nel mondo reale.

La doppia omologazione - Arai è l’unico marchio al mondo a vantare la doppia Omologazione ECE-SNELL sullo stesso casco. L’Omologazione Europea (ECE22-05) richiede che un casco, per poter essere commercializzato, debba essere sottoposto ad un singolo impatto, su punti prestabiliti del casco ad un velocità di 28km/h circa.
La certificazione SNELL (non obbligatoria) è invece molto più severa: richiede infatti che il casco subisca due impatti consecutivi sullo stesso punto (scelto casualmente al di sopra della linea di test SNELL).
Per superare questo standard è quindi necessaria una calotta molto più resistente in quanto, un danno troppo esteso alla calotta esterna a seguito del primo impatto, non permetterebbe al casco di sostenere il secondo. 

Prezzo: € 1.119,00.